Home / Vini / I migliori vini argentini e dove trovarli

I migliori vini argentini e dove trovarli

Grazie al suo particolare clima e alla sua topografia l’Argentina ha un potenziale nel settore della vitivinicoltura davvero sorprendente. Le condizioni del suolo, quelle del clima, i costi e le risorse umane hanno permesso di dar vita a vaste piantagioni che si estendono ad est del paese, ai piedi della Cordigliera delle Ande. In Argentina infatti i vigneti sono in gran parte situati ai piedi delle Ande per poter usufruire sia della protezione della Cordigliera contro le piogge, le nebbie e i venti dell’Oceano Pacifico, sia di un suolo molto ricco d’acqua più che da altre parti, poichè le Ande sono un formidabile serbatoio per l’irrigazione dei vigneti. Questo ha reso l’Argentina uno dei maggiori produttori di vino di qualità subito dopo Francia, Italia e Spagna, anche se molte persone ancora non ne sono a conoscenza. E’ importante sottolineare che l’Italia è complice del successo dei vini argentini grazie all’emigrazione di italiani, soprattutto piemontesi, i quali, stabilitisi nella zona di Mendoza, una città ai piedi delle Ande, hanno proseguito a fare ciò che facevano in Piemonte e cioè produrre del vino.

Vini argentini: dove trovarli

In Italia i vini provenienti dall’Argentina si possono reperire facilmente sia nelle tante enoteche online che trattano di importazione e distribuzione di vini, sia presso i negozi rivenditori sparsi un po’ in tutta Italia.

I migliori e più famosi vini argentini

Il vitigno più importante che ha portato ad uno sviluppo a livello internazionale dei vini argentini è il vino chiamato Malbech, il quale assieme al Syra, al Merlot ed al Cabernet Sauvignon, ha conferito all’Argentina l’attribuzione di paese dell’America produttore di notevoli vini rossi che reggono in maniera eccellente la concorrenza dei vini europei. Il Malbech è l’assoluto protagonista della viticoltura argentina, vero e proprio simbolo della produttività vinicola del paese. Questo vitigno fu portato in Sudamerica nel 1853 da un agronomo proveniente dalla Francia originario di Bordeaux, e nel contesto argentino offre dei vini davvero notevoli soprattutto per la loro grande qualità, di un livello davvero molto alto. Altri vitigni a bacca rossa impiegati in Argentina sono: il Cabernet Sauvignon, Cereza, Bonarda, Merlot, Syra , Criolla e Tempranilla.

Vini argentini: solo rossi?

In Argentina, oltre ai vitigni a bacca rossa vi sono anche quelli a bacca bianca. Tra questi vi è la varietà autoctona Torrentes, mentre per ricavare dei vini ad alta resa si utilizzano vitigni come la Criollas, la Roja, Pedro Gimenez e Chemin Tocai. Per i vini di alta qualità, si ricorre allo Chardonnay, al Semillon, allo Chemin Blanc, al Moscatel Alexandra, al Sauvignon Blanc e al Pedro Gimenez.

About Redazione

Cerca anche

vigna

I migliori Vini rossi marchigiani

L’enologia tipica marchigiana, negli ultimi anni, ha dato immense soddisfazioni all’Italia, essendo un settore in ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *