Home / Vini / I migliori vini umbri
vitigni umbria

I migliori vini umbri

Vini umbri famosi

L’Umbria potrebbe essere denominata cantina d’Italia, poiché conta ben tre DOCG, tredici D più tutte le varianti e sei IGT.
Il vino che più ha contribuito alla crescita della regione come produttrice di vini pregiati, già conosciuti e apprezzati nel Rinascimento, è il Sagrantino di Montefalco.
Esiste in due versioni: Secco, che viene immesso sul mercato solo dopo 30 mesi d’invecchiamento, di cui 12 in botti di legno; Passito, che prevede obbligatoriamente tutto l’invecchiamento in legno.
Montefalco DOC, è un altro vino che accompagna il nome di questa regione: nasce da uve Sangiovese in aggiunta a una piccola percentuale di Sagrantino e viene invecchiato per 18 mesi.
Sul podio degli ambasciatori del vino umbro in giro per il mondo, troviamo anche il Torgiano Riserva D: complesso e ricco, è adatto all’invecchiamento.

Vini tipici umbri

Tra i vini tipici dell’Umbria troviamo sempre il Sagrantino di Montefalco che è considerato autoctono, poi continuiamo con i Colli Altotiberini, bianco, rosso e rosato, tutti D, già citati nei testi di Plinio il Vecchio.
I vitigni a cui fanno riferimento sono Sangiovese, Trebbiano e Merlot che, grazie al terreno siliceo- argilloso e calcareo- argilloso, acquisiscono particolare struttura.
Amato e conosciuto in tutto il mondo, è l’Orvieto Doc, che già al tempo degli antichi romani, era esportato e conosciuto in tutta la Gallia.

I migliori vini rossi umbri

La lista dei vini rossi in Umbria è lunga e ben conformata.
Per entrare nei meandri del rosso umbro dobbiamo partire dalle zone di produzione poiché sotto la loro D sono elencati diversi vini.
Rosso Orvietano D, accoglie ben otto vini: Rosso, vino ottenuto da un mix di uvaggi; Aleatico, profumato e aromatico; Cabernet, Cabernet Franc o Cabernet Sauvignon, delicatamente erbaceo; Canaiolo; Ciliegiolo, dal profumo fruttato; Merlot; Pinot Nero e Sangiovese.
Spostandoci al Lago di Corbara DOC, troviamo dei vini con una gradazione un po’ più elevata dei precedenti, anche se ottenuti dagli stessi uvaggi: Cabernet Sauvignon, Rosso, Merlot e Pinot Nero.
I Colli Perugini ci regalano un Rosso DOC ottenuto da uve nobili: Sangiovese, Montepulciano, Ciliegiolo, Barbera e Merlot.
I Colli Martani DOC, realizzano un Sangiovese e un Sangiovese Riserva.
Degni di nota il Rosso Superiore dei Colli Amerini DOC, ottenuto da diradamento e selezione delle uve, invecchiato due anni di cui sette mesi passati in barriques di rovere e il Novello che rappresenta uno dei pochi novelli DOC italiani.

About Redazione

Cerca anche

export vini

Export di vino italiano all’estero, in ripresa primi mesi del 2017

Il vino italiano esportato all’estero è in rapida ripresa. Nei primi tre mesi del 2017 ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *