Home / Vini / Vini bianchi piemontesi: alla scoperta dei vini tipici del Piemonte
vini bianchi piemontesi

Vini bianchi piemontesi: alla scoperta dei vini tipici del Piemonte

vini bianchi piemontesi

Il Piemonte è storicamente una regione chiave per la storia d’Italia, sia per motivi politici, ma anche per motivi economici. Proprio per questo, la terra piemontese presenta tante eccellenze. Ma un solo prodotto può considerarsi il vero fiero all’occhiello: stiamo parlando ovviamente del vino e delle produzioni che caratterizzano i prodotti vinicoli di questa terra.

Vini bianchi piemontesi DOC

I marchi presenti nella produzione vinicola sono diversi, proprio per evidenziare l’elevata qualità di questi vini. Sono molteplici i vini che hanno ricevuto la denominazione d’origine controllata: primo fra tutti il Barbera, che presenta anche denominazioni di origine controllata e garantita.

Ma non dimentichiamo vini come lo Chardonnay, il Pinot o il Nebbiolo. Marchi e tipologie diversi, i quali esaltano le qualità di ogni singolo prodotto. La cura e la scelta del tipo di coltura esalta lo stile e tutte le caratteristiche tipiche di questi vini.

Vini bianchi piemontesi DOCG

Vasta selezione anche per i vini d’origine controllata e garantita: il Piemonte infatti presenta un’ampia scelta per quanto riguarda questo marchio. Parliamo ad esempio del Barbera, del Barolo, del Brachetto o del Moscato d’Asti. Ad esempio, il Barbera d’Asti presenta una coltura particolare, la quale necessità di terreni particolari, con una granulometria ben precisa. Il terreno deve essere inoltre asciutto e ben soleggiato e la sua elevata qualità non permette forzature nella produzione. Lo stesso discorso vale anche per il Brachetto e per il Moscato. Un’ eccellenza che caratterizza la produzione dei vini di questa splendida regione.

Vini bianchi dolci piemontesi

Ampia anche la varietà di vini bianchi dolci. Uno su tutti è il moscato d’Asti, il quale presenta una qualità eccellente, per via della scelta di produrre questo vino solamente nella zona DOC. Una caratteristica curiosa riguardante la produzione di questo vino è quella della produzione: quest’ultima cambia di anno in anno e in base alla zona, per via di un accordo tra la produzione agricola e quella industriale. Questo vino, proprio per le sue eccellenti qualità presenta sia il marchio DOC che il marchio DOCG.

Vini bianchi piemontesi frizzanti

La terra piemontese si caratterizza anche per la produzione di vini bianchi frizzanti. Impossibile non nominare lo Spumante d’Asti, il quale ha ricevuto la denominazione d’origine controllata e garantita. Proprio le sue caratteristiche fisiche e la sua qualità ne esaltano il nome, rendendolo uno dei prodotti di punta della terra piemontese. Un tassello fondamentale, anche perché nel 1932 fu istituito il Consorzio per la tutela dell’Asti. Oltre a difenderne le qualità, questa associazione fu creata per far conoscere il prodotto e per rilasciare il marchio di qualità, il quale rispetta delle severe norme. D’altronde, per creare un’ eccellenza bisogna creare ed attuare delle norme davvero rigide.

About Redazione

Cerca anche

vigneti altoatesini

Vini rossi altoatesini

La realtà vinicola della regione del Trentino Alto Adige è fortemente legata alla produzione di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *