Home / Vini / Vini bianchi siciliani: alla scoperta dei migliori vini di Sicilia
vini bianchi siciliani

Vini bianchi siciliani: alla scoperta dei migliori vini di Sicilia

Grazie al suo clima secco, caldo d’estate e mite d’inverno, alla brezza del bellissimo mare e al suo terreno di origine vulcanica, la viticoltura siciliana si è sviluppata sin dall’antichità ottenendo riconoscimenti sia nazionali che internazionali e ottenendo le denominazioni DOC, DOCG, IGT.
Tra gli storici vitigni autoctoni siciliani ricordiamo l’etneo Caricante, il Cataratto, nel trapanese e agrigentino lo Chardonnay, il Grillo, l’Inzolia, lo Zibibbo. Da questi vitigni autoctoni derivano alcuni tra i più famosi vini siciliani fermi e frizzanti, simbolo enologico di questa isola.

Vini bianchi siciliani famosi

Tra i più conosciuti vini frizzanti siciliani bianchi ricordiamo lo Charme bianco delle cantine Firriato, col suo forte sentore di frutta, brioso e seducente al palato; il Bianco di Nera annata 2013, con sapore tropicale e note di ananas; il Feudo arancio, con il suo aroma di lievito e molto acre al palato.

Ma la più grande tradizione vinicola siciliana è sopratutto in vini fermi.
Il più celebre vino dell’isola è il Marsala vergine, frutto di uve bianche addizionate dopo la fermentazione con etanolo o acquavite e invecchiato con metodo Soleras, oppure il Marsala conciato con aggiunta di mosto che dona a questo vino accattivanti tonalità ambrate.
La Malvasia di Lipari è uno dei vini dolci più apprezzati, secco, con un sapore che oscilla tra la nocciola e i fiori di campo insieme a note di miele e albicocca.
L’Etna bianco e bianco superiore, grazie ai terreni pietrosi del vulcano, garantisce un profumo tipico e un sapore secco e moderatamente alcolico.
Un altro vino liquoroso, bianco-ambrato, è il Passito, con il suo profumo intenso e il sapore che lascia nel palato note di albicocca, miele e fichi secchi.
Dalle migliori selezioni di uve dei vitigni Zibibbo nasce il Moscato di Pantelleria, un liquore dal colore giallo dorato e dal profumo delicato ed elegante.
Il Bianco d’Alcamo è un vino coltivato nel vitigno autoctono Cataratto, con un profumo fragrante e un sapore leggero, delicato ed asciutto.

Vini bianchi siciliani pregiati

Tra i vini pregiati e premiati per le loro qualità ricordiamo:

  • il vino dell’azienda agricola Milazzo – Terre della Baronia con le sue inconfondibili note di limone verde e limoncello, premiato con il Gran Vinitaly 2015;
  • Gibelè Zibibbo secco di Pellegrino con le caratteristiche fragranze di bouquet di Gibelè;
  • Tenuta di Fessina: Doc Etna Bianco “a puddara” ’12 con la sua caratteristica nota di pietra lavica;
  • Rapitalà: Grand Cru Chardonnay ’12, che lascia il palato con un gusto fruttato e aromatico con note di mediterraneo;
  • Fazio : Doc Erice Aegades ’13, con un mix di gusto acidulo, minerale e aspro;
  • Caruso e Minini: Doc Sicilia Timpune Grillo ’13 che offre un ampio panorama olfattivo e gustativo;
  • Bagliesi: Grillo ’13, un vino brillante e vivace, con un gusto fresco e sapido.

Cin cin!

About Redazione

Cerca anche

vigneti altoatesini

Vini rossi altoatesini

La realtà vinicola della regione del Trentino Alto Adige è fortemente legata alla produzione di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *