Home / Curiosità / Caffè corretto: una passione tutta italiana, che dilaga anche all’estero

Caffè corretto: una passione tutta italiana, che dilaga anche all’estero

Sono moltissimi gli italiani che il caffè lo prendono solo corretto, si dice così della bevanda “allungata” con una lacrima di liquore, dalla grappa al liquore all’anice a seconda dei gusti. Da qualche tempo in nord America, nello specifico nella Napa Valley, hanno lanciato il caffè corretto con il vino, che sembra stia prendendo piede anche in Italia. La bevanda americana si chiama winoffee, in Italia i suggerimenti recepiti sono leggermente diversi, disponibili solo in selezionai locali lungo la penisola.

In Italia preferiamo l’abbinamento

L’accoppiata tra caffè e vino sembra essere in realtà molto antica; secondo Omero in Africa si preparava un infuso eccitante, utilizzando una sottile polvere e del vino, o del liquore. Nonostante questo nel nostro Paese le due bevande sono da sempre considerate antitetiche. In molte città in cui i caffè esistono da sempre, come Milano, Torino o Trieste, i nostri bisnonni in alcuni casi mettevano un poco di rosso nella tazzina di caffè, per raffreddarla ed esaltarne gli aromi. Un tempo il vino si aggiungeva anche al brodo e alle zuppe. Oggi questo tipo di atteggiamento sarebbe considerato quanto meno sconveniente, o bizzarro. Chi ama il caffè e il vino però organizza già oggi, proprio in Italia, degustazioni in abbinamento delle due bevande. Scegliendo ovviamente vini liquorosi, da meditazione o da fine pasto, che evitino di accentuare l’acidità del caffè o di rivelare in modo eccessivo le note tostate. Meglio quindi assaporare il caffè in accoppiata con un liquore, o con un vino passito, dolce e pastoso.

Il caffè giusto con i vini giusti

Se si parla di abbinamento tra caffè e vino di sicuro non ci si sta riferendo a un cartone di vino del supermercato e a una tazzina di caffè ottenuto con una qualsiasi polvere. Per accoppiare i due sapori nel medesimo calice, o per gustarli vicini ma separati, conviene ovviamente pensare a qualcosa di ottimo, dagli aromi penetranti e dal sapore molto piacevole. Ecco perché chi ha creato le prime bevande a base di vino e caffè negli Stati Uniti ha provato a lasciare i chicchi immersi nel buon vino per vari mesi; chi fa degustazioni di caffè e vino in Italia presenta ottimi passiti e caffè di alta qualità. Evitiamo quindi di fare un test casereccio mettendo un poco di vino da tavola nella tazzina di caffè del mattino, per quello una lacrima di latte può essere più che sufficiente.

Ottenere un caffè perfetto

Come si fa ad avere un caffè perfetto in casa ogni giorno? L’importante sta nell’avere la giusta polvere, possibilmente già dosata, e una macchinetta per l’espresso di qualità. Oggi le aziende che propongono entrambi i prodotti sono disponibili anche in rete, con la possibilità di acquistare cialde di caffè di varie marche e apposite macchinette, che consentono di ottenere ogni giorno una tazzina ideale, ricca di aromi e con un panorama gustativo eccellente. Perché la macchinetta sia sempre perfettamente funzionante è importante anche svolgere una corretta manutenzione. Grazie ai ricambi frog potremo anche sostituire guarnizioni e parti rovinate, prima che si rompano completamente.

About Mauro

Cerca anche

Come togliere le macchie di vino

Il vino è la bevanda più usata durante le occasioni speciali e gli avvenimenti importanti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *