Home / Curiosità / Come scegliere il vino da dessert
Come scegliere il vino da dessert

Come scegliere il vino da dessert

A fine pasto, solitamente si conclude “in dolcezza”, con un alimento che possa lasciare una sensazione soave al palato. Per degustare al meglio i sapori del dessert dopo un pranzo o al termine di una cena è consigliabile sorseggiare determinati vini, leggeri ma molto aromatici. Il momento conclusivo di un pasto, dove solitamente si consuma il dessert, è fondamentale per una adeguata digestione, ed è quindi necessario non gustare vini troppo pesanti.

Quali sono i vini da dessert?

  • VINO PASSITO: Si chiama così perché la dolcezza è data proprio dall’uva appassita, in modo da concentrare maggiormente gli zuccheri nell’acino. Questa tipologia di vino è indicata principalmente in abbinamento a biscotti secchi, marmellate o confetture con un tocco acido. Si serve ad una temperatura di circa 15°.

 

  • VINO LIQUOROSO: Si ottiene addizionando il vino di ulteriore alcool, mosto, acquavite o mistella. In questo modo, si aumenta la gradazione alcolica. Tra i più conosciuti, il Porto, il Marsala, lo Sherry. Bene si abbinano con dolci e pasticcini, ma il matrimonio d’amore è con il cioccolato. Si serve tra i 10° ed i 14°.

 

  • VINO AROMATIZZATO: La produzione di questa tipologia di bevanda si realizza miscelando il vino con aromi vari, come mosto, aromi, erbe, spezie differenti. Rientrano in questa tipologia il Vermut ed il Barolo Chinato (chiamato così poiché al Barolo classico viene aggiunta la corteccia di China calissaia). Si abbina bene a dolci “ricchi”, come ad esempio un bignè ricoperto di crema o di cioccolato.

 

  • VINO SPUMANTE DOLCE: È un vino effervescente ma meno frizzante dello spumante classico. La denominazione “dolce” sta ad indicare il residuo zuccherino elevato. È l’ideale per fare un brindisi, ed è un accompagnamento perfetto per dolci lievitati, a base di pan di spagna, oppure babà ed altri dolci delle feste (come panettoni e pandori).

 

  • VINO FERMO DOLCE: Questa tipologia di vino è molto simile a quella precedentemente citata, ma senza le bollicine, ed è anche rosso o rosato. Si ottiene principalmente da Malvasia e Moscato. Solitamente è caratterizzato da note fruttate che ben si accompagnano con diverse tipologie di dessert specialmente realizzati con frutta fresca e crema.

About Redazione

Cerca anche

Come togliere le macchie di vino

Il vino è la bevanda più usata durante le occasioni speciali e gli avvenimenti importanti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *