Home / Curiosità / Come togliere le macchie di vino

Come togliere le macchie di vino

Il vino è la bevanda più usata durante le occasioni speciali e gli avvenimenti importanti ma si può rivelare un nemico difficile da eliminare: le macchie di vino sono molto complicate da togliere.
Nel caso ci i appresti a togliere delle macchie di vino si deve sempre ricordare di agire il prima possibile e pretrattare la macchia prima che si asciughi. Questo renderà più facile la sua eliminazione. Esistono vari rimedi facili e molto usati per eliminare ogni macchia di vino: esistono dei metodi universali, molto più professionali, per la pulizia dei capi ma anche dei metodi più indicati per vestiti neri o colorati e per quelli bianchi.

L’uso dello smacchiatore professionale come metodo universale

Per le occasioni in cui serve eliminare una macchia di vino è opportuno e altrettanto consigliato tenere sempre in casa un buon smacchiatore professionale. Esso vi aiuterà ad eliminare le indesiderate macchie di vino preservando la bellezza dei capi e dei tessuti stessi. Esso è utile soprattutto per macchie secche perchè le scioglierà senza alcuna fatica.

L’utilizzo del dentifricio e del sale grosso

Due dei rimedi più conosciuti per quanto riguardo le macchie di vino sono l’uso del dentifricio e del sale grosso. Essi sono molto utili nel pretrattare i diversi capi. Vanno lasciati agire un paio di minuti per ottenere un risultato efficace. Il sale grosso va miscelato con l’acqua tiepida. Per quanto riguarda il dentifricio, esso è molto consigliato quando la macchia è asciutta e più difficile da eliminare.

Limone e sapone liquido sui capi colorati

Quando ci si trova di fronte a un capo di vestiario colorato si può usare e apporre sulla macchia il sapone liquido o delle gocce di limone. Essi devono essere strofinati su tutta la superficie interessata prima di inserire il capo in lavatrice con il detersivo adatto. Strofinando si attenuerà la macchia e si eviteranno gli aloni sui vestiti.

Capi bianchi e acqua ossigenata o candeggina

La difficoltà maggiore si verifica quando si ha a che fare con un capo bianco o dai colori pastello. Essi sono molto delicati e vanno maneggiati con più cura rispetto a dei capi neri o colorati. L’utilizzo di acqua ossigenata o candeggina, in piccole dosi, può assicurare la smacchiatura del capo in questione senza danneggiarlo. Questi due prodotti così particolari vanno maneggiati con le accurate precauzioni, soprattutto la candeggina. Le sostanze poi vanno apposte e strofinate con delicatezza sulle zone interessate dei vestiti che poi andranno inseriti in lavatrice, meglio se da soli.

About Redazione

Cerca anche

cioccolato

Vino e cioccolato: un’accoppiata vincente

Il vino e il cioccolato sono difficili da accostare; sono due alimenti che si avvicinano ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *